Poesie di Vincenzo Fiaschitello

Vincenzo Fiaschitello
Vincenzo Fiaschitello è nato a Scicli nel 1940. Ha iniziato a lavorare a 18 anni con l’incarico di docente nelle scuole carcerarie di Noto. All’età di venti anni si trasferisce a Roma, dove risiede. Il comune di Scicli lo ha inserito tra i 110 concittadini decorati al merito della Repubblica (commendatore ordine al merito della Repubblica: 2 giugno 1997). Opere saggistiche
Psicologia dell’infanzia e scuola materna, Firenze De Bono;
Proposte didattiche per la scuola materna, Roma Fism;
La scuola elementare, Roma Jobb; 
La scuola materna, Roma Jobb; 
Enciclopedia italiana della pedagogia e della scuola, Roma Curcio in 6 volumi,diretta da Michele Federico Sciacca (collaborazione per oltre 100 lemmi, tra cui Educazione).
Opere poetiche
Amore e terra Roma Il Ventaglio 1994
Se lo Spirito soffia dove vuole Avola Urso 2015

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Poesia di Vincenzo Fiaschitello 
Se la morte ti partorisce


Pensare che la morte 

possa partorirti,

ti fa conciliare con la vita

che con dita lunghe

e affusolate  ti ha accarezzato,

ma anche accecato.

E tu a lungo hai sorriso e pianto,

vorrei vedere il viso tuo

quando nasci la seconda volta.

Non avrai riso strambo,

ma serio,

col solo desiderio di specchiarti

in luce nuova che mai hai conosciuto:

Potrebbero interessarti