Login

https://www.poesie.reportonline.it/poesie-di-lorenzo-corda/a-pier-paolo-pasolini.html
Accedi
  • Registrati
  • /lost-user-name.htmlNome utente dimenticato?/password-dimenticata.htmlPassword dimenticata?aHR0cHM6Ly93d3cucG9lc2llLnJlcG9ydG9ubGluZS5pdC9wb2VzaWUtZGktbG9yZW56by1jb3JkYS9hLXBpZXItcGFvbG8tcGFzb2xpbmkuaHRtbA==
    it-IT
    Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
     

    Pier Paolo Pasolini
    A Pier Paolo Pasolini
    di Lorenzo Corda

    Senti il mare dietro di te, non fuggire , non fuggire, e non ci sono poesie a salvarti ma hai provato fino all'ultimo a vivere la vita.
    Occhiali e giubbotto nero, dandy di borgata, critico di costume, sferra il pugno allo stomaco dei farisei di tutti i tempi, spara una cannonata alle giornate uggiose di novembre, di un giorno speciale per morire.
    Senti il mare dietro di te, non fuggire, non fuggire, un agnello va sgozzato per far felici molte persone.
    Il tuo grido di dolore risuona ancora, la tua poesia risuona ancora, perchè così muore un poeta.

    Commenti

    Potrebbero interessarti