Login

https://www.poesie.reportonline.it/poesie-di-domenico-marras/poesia-di-domenico-marras-spigolatura.html
Accedi
  • Registrati
  • /lost-user-name.htmlNome utente dimenticato?/password-dimenticata.htmlPassword dimenticata?aHR0cHM6Ly93d3cucG9lc2llLnJlcG9ydG9ubGluZS5pdC9wb2VzaWUtZGktZG9tZW5pY28tbWFycmFzL3BvZXNpYS1kaS1kb21lbmljby1tYXJyYXMtc3BpZ29sYXR1cmEuaHRtbA==
    it-IT
    Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
     

    Poesia di Domenico Marras
    Spigolatura


    Quando spigolavo,
    Perché piccolo per falciare,
    La giornata era durissima
    Anche per le persone adulte:
    Fatica, caldo, sudore e sete.
    Eppure, anche se disabituato
    (Ormai sono circa vent'anni
    Che faccio quasi il signore),
    Spesso mi viene il desiderio,
    Sogno una di quelle stagioni;
    Ma non per portare a casa
    La metà delle spighe raccolte,
    Come recita la mezzadria,
    Ossia il pane per l'inverno
    (Adesso me ne avanza pure),
    Ma per il piacere di rivivere
    Quei lontani tempi, all'epoca,
    Purtroppo, di diffusa povertà,
    Che, quasi tutti i giorni, ricordo
    Con infinita e deliziosa gioia.

    Commenti

    Potrebbero interessarti