Login

Poesia di Domenico Marras - Milano Expo 2015
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Domenico Marras
Milano Expo 2015

Comodamente seduto

sulla mia poltroncina,

ho visto, in televisione,

la chiusura dell'Expo

duemilaquindici: una

cosa bella, bellissima.

Però, tra le tante cose

bellissime che ho visto,

quella che più di tutte

le altre mi è piaciuta,

e finanche commosso,

è stata quella di vedere

tutta la gente del mondo,

più di cento nazionalità,

seduta, gomito a gomito,

dentro lo stesso salone,

l'un con l'altro parlando

e allegramente ridendo,

come membri di famiglia

contadina durante la cena

oppure attorno al focolare.

E mi è piaciuta così tanto

che mi è venuto da dire:

Ah! come sarebbe bello

se tutta la gente del mondo,

anche domani, posdomani

e tutti i santi giorni a venire

dialogasse e ridesse così,

anziché cavarsene gli occhi,

come invece fa, allorquando

vengono spente le luci.

Commenti

Potrebbero interessarti