Login

Poesia di Domenico Marras Fauna a congresso
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Domenico Marras
Fauna a congresso

Un Leprotto, studente ginnasiale,

mentre si stava recando al congresso,

raggiunta una Tartaruga piuttosto

avanti con gli anni, professoressa

di latino e greco in pensione: “Vecchia

bacucca, guarda che se non le muovi

quelle quattro zampette rattrappite,

arrivi là a congresso terminato”.

Senti, piccolo bulletto moccioso:

sappi che a me nessuno corre dietro;

tu, piuttosto, corri, prima che arrivi

qualche muta di veloci levrieri.

Leggi le più belle Poesie di Domenico Marras

Commenti

Potrebbero interessarti