Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Poesia di Salvatore Fittipaldi
Il peso del viatico

                                                         Il viatico pesa
e la notte illumina la strada, la mantiene oscura
nel chiarore che l'oscurità rende visibile al buio
chiaro della luna, all'oscurità della partenza da dove
inizia la distanza, l'allontanamento della vicinanza:

ne sera plus comme avant se è possibile vedere
cosa si vede, come prende forma il cosa si vede
quando la lontananza si avvicina:

non c'è riparo sotto la maestà della distanza
per l'inquietudine, per l'indecente evidenza
del corpo:

guardamelo nudo, libero dal rimpianto miserabile
di essere scampato all'istante del fulmine
prima della pioggia.