Login

https://www.poesie.reportonline.it/poesie-di-maria-teresa-di-vetta/poesia-di-terry-di-vetta-la-goccia-che-goccia.html
Accedi
  • Registrati
  • /lost-user-name.htmlNome utente dimenticato?/password-dimenticata.htmlPassword dimenticata?aHR0cHM6Ly93d3cucG9lc2llLnJlcG9ydG9ubGluZS5pdC9wb2VzaWUtZGktbWFyaWEtdGVyZXNhLWRpLXZldHRhL3BvZXNpYS1kaS10ZXJyeS1kaS12ZXR0YS1sYS1nb2NjaWEtY2hlLWdvY2NpYS5odG1s
    it-IT
    Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
     

    https://lh3.googleusercontent.com/Lv4NH4h09U6ApaPKSfpKIAafPEdAS23UVhNwqgOII4o=w161-h192-p-no

    Poesia di Terry Di Vetta
    La goccia che goccia

    Goccia dopo goccia...
    dove non c'è drenaggio
    affoga il messaggio
    e il bocciolo non sboccia.
    Goccia dopo goccia...
    senza un attimo di sosta
    tumultuosa sommossa
    che scalfisce la roccia.
    Goccia,
    il tuo continuo plin plin
    indebolisce la mente
    il corpo è qui
    ma l'anima è distante
    me ne volo leggera leggera
    abbracciando la primavera.
    Il plin plin ora si confonde
    col tubar delle colombe!
    Goccia, hai ragione
    la vita non è un mare calmo
    nemmeno una prigione
    tra un gioco e un salmo
    si recita il copione.
    Una commedia, tanti attori
    amore, gioia,
    sempre di più i dolori.
    Goccia,
    tu che con ferrea costanza
    ti lasci lentamente cadere
    un po' di tregua per piacere
    riposati, vai in vacanza...
    Un eco nella stanza
    una forte risonanza
    poi silenzio vellutato
    il plin plin se n'è andato!

     

    Commenti

    Potrebbero interessarti