Login

https://www.poesie.reportonline.it/poesie-di-lorenzo-corda/poesia-di-lorenzo-corda-politico-avvelenatore.html
Accedi
  • Registrati
  • /lost-user-name.htmlNome utente dimenticato?/password-dimenticata.htmlPassword dimenticata?aHR0cHM6Ly93d3cucG9lc2llLnJlcG9ydG9ubGluZS5pdC9wb2VzaWUtZGktbG9yZW56by1jb3JkYS9wb2VzaWEtZGktbG9yZW56by1jb3JkYS1wb2xpdGljby1hdnZlbGVuYXRvcmUuaHRtbA==
    it-IT
    Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
     

    Poesia di Lorenzo Corda
    Politico avvelenatore

    Duecento anime ti seguono,

    duecento anni che ti seguono,

    forse che li vuoi lasciare a se stessi?

    Soffrono la mistura

    dolce e avvelenata

    di promesse mai mantenute.

    Hanno bisogno di un uomo,

    non sopportano se stessi

    e cercano un dio da adorare.

    Oh, la libertà è così dura,

    dammi un idolo, dammi una ragione.

    Sono io il loro dio,

    cancelliamo l'imu,

    abroghiamo la povertà per decreto,

    uccidiamo l'accidia dei bisognosi,

    e sarà l'alleluia della vita eterna.

    Schifoso pidocchio,

    politico bugiardo,

    quanti altri vorrai addormentare?

    Lasciami stare nella mia anarchia,

    il mondo non dipende da me,

    non dipende da te,

    ma lascia che sia.

    Commenti

    Potrebbero interessarti