Login

https://www.poesie.reportonline.it/poesie-di-lorenzo-corda/poesia-di-lorenzo-corda-la-festa.html
Accedi
  • Registrati
  • /lost-user-name.htmlNome utente dimenticato?/password-dimenticata.htmlPassword dimenticata?aHR0cHM6Ly93d3cucG9lc2llLnJlcG9ydG9ubGluZS5pdC9wb2VzaWUtZGktbG9yZW56by1jb3JkYS9wb2VzaWEtZGktbG9yZW56by1jb3JkYS1sYS1mZXN0YS5odG1s
    it-IT
    Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
     

    Poesia di Lorenzo Corda
    La festa

    Sono stato molte persone,

    ho creduto in tante idee,

    ho familiarizzato col non senso,

    ho gioito col jolly e l'incenso,

    ho gridato basta,

    e non mi sono fermato

    all'ingresso della festa,

    non ho chiesto il permesso di entrare.

    Ma qualcuno ha messo una droga

    nel mio bicchiere,

    e ora è tutto diverso.

    Io ho l'ordine delle cose

    nelle mie tasche,

    procedo con rigore,

    spargo fiori tra i tavoli,

    non accetto elemosine,

    ma confido nella mia arte.

    Il messicano laggiù ha fatto cenno,

    è ora di uscire

    di dormire qualche ora,

    tra le pieghe della città,

    nel non senso del tempo.

    Commenti

    Potrebbero interessarti