Login

https://www.poesie.reportonline.it/poesie-di-lorenzo-corda/poesia-di-lorenzo-corda-canto-estivo.html
Accedi
  • Registrati
  • /lost-user-name.htmlNome utente dimenticato?/password-dimenticata.htmlPassword dimenticata?aHR0cHM6Ly93d3cucG9lc2llLnJlcG9ydG9ubGluZS5pdC9wb2VzaWUtZGktbG9yZW56by1jb3JkYS9wb2VzaWEtZGktbG9yZW56by1jb3JkYS1jYW50by1lc3Rpdm8uaHRtbA==
    it-IT
    Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
     

    Poesia di Lorenzo Corda
    Canto estivo


    se prendessi la penna solo per scrivere,
    non avrei perso tempo,
    l'assoluto se ne andrebbe risoluto per la sua strada,
    lasciandomi qui in questo corpo,
    usato a non finire,
    la tua voce non sentirei, e le mosse di tango
    più non insegneresti.
    Rimane il fango delle nostre strade a disperderci nel sonno dei sogni
    dove le tribù metropolitane affogano nel conformismo,
    io ti lasci qui, non voglio saperne di pertugi fantasiosi
    sarei ipocrita se la mia macchina si accendesse.
    Se prendessi la penna,
    io ti ucciderei con il canto.

    e di tango

    Commenti

    Potrebbero interessarti