Login

https://www.poesie.reportonline.it/poesie-di-lorenzo-corda/poesia-di-lorenzo-corda-itaca.html
Accedi
  • Registrati
  • /lost-user-name.htmlNome utente dimenticato?/password-dimenticata.htmlPassword dimenticata?aHR0cHM6Ly93d3cucG9lc2llLnJlcG9ydG9ubGluZS5pdC9wb2VzaWUtZGktbG9yZW56by1jb3JkYS9wb2VzaWEtZGktbG9yZW56by1jb3JkYS1pdGFjYS5odG1s
    it-IT
    Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
     

    Poesia di Lorenzo Corda
    Itaca


    La poesia mi ha dato la mano,
    mi ha accompagnato lì dove c'era Omero,
    il cane Argo, e Penelope che lavava i suoi panni,
    Ulisse e la sua pesca.
    Che bella isola,dove tutto è ricordo e oblio,
    dove il sole nasconde i suoi raggi tra le spighe,
    e le vecchie agli incroci raccontano storie,
    le giovani ti chiamano per amore e non per soldi,
    tu sei in imbarazzo, tu arrossisci, non credevi,
    eppure è tutto vero.
    La poesia ti stringe al petto e te lo fa toccare ,
    come una mamma premurosa,
    ti da il latte divino e tu puoi ancora vivere
    tra i mortali e gli immortali.

    Commenti

    Potrebbero interessarti