Login

https://www.poesie.reportonline.it/poesie-di-gavino-arras/poesia-di-giovanni-gavino-arras-domenico.html
Accedi
  • Registrati
  • /lost-user-name.htmlNome utente dimenticato?/password-dimenticata.htmlPassword dimenticata?aHR0cHM6Ly93d3cucG9lc2llLnJlcG9ydG9ubGluZS5pdC9wb2VzaWUtZGktZ2F2aW5vLWFycmFzL3BvZXNpYS1kaS1naW92YW5uaS1nYXZpbm8tYXJyYXMtZG9tZW5pY28uaHRtbA==
    it-IT

    Valutazione attuale: 5 / 5

    Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
     

    Poesia di Giovanni Gavino Arras 
    Domenico 


    O tu

    Che riconosci nell’umiltà

    La parola

    Che io ti chiesi

    Che porti fessure di luce

    A coprire

    Le cascate del Niagara

    Ti occupi di Uomini

    Riporti le storie a fiumi di parole

    Le parole alla libertà

    Delle pietre dei muri a secco

    Riconosco ancora

    L’attracco del tuo viso

    La forza

    Con cui liberasti

    Un anticipo di sogno

    Ora

    Ti scopro a parlare

    Di Dio

    Nel solco tracciato

    Dall’Uomo

    Nei segni della storia del mondo

    Abbandonati alla sorte

    Aspettami, arrivo e Ti porto delle cose

    La parola

    Che io ti ho chiesto

    Commenti

    Potrebbero interessarti