Login

https://www.poesie.reportonline.it/poesie-di-gabriele/poesia-di-gabriele-una-marmellata.html
Accedi
  • Registrati
  • /lost-user-name.htmlNome utente dimenticato?/password-dimenticata.htmlPassword dimenticata?aHR0cHM6Ly93d3cucG9lc2llLnJlcG9ydG9ubGluZS5pdC9wb2VzaWUtZGktZ2FicmllbGUvcG9lc2lhLWRpLWdhYnJpZWxlLXVuYS1tYXJtZWxsYXRhLmh0bWw=
    it-IT
    Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
     

    Poeti Emergenti

    Poesia di Gabriele

    Una marmellata

    Raschiando cenere le ragnatele svecchio dalla
    polvere e, riscopro l'immagine d'un soggetto
    fisico di lei era e, è ancora nel suo fare gustoso
    d'un dolce amare il sentimento dell'amore,
    ora più frizzante in età matura.
    Un ricordo nitido fruttato intenso da lei dedicata
    all'emozione, sveglia i momenti belli un'esplosione
    di dardi e luci che sciano sulla pelle estiva di lei.
    Scollina lo sguardo perso nel godere di quel
    sinuoso paesaggio primaverile nel perdersi
    con venere in quel bosco fiorito d'albicocche.
    Sazio di lei è una marmellata con delicati baci
    erotici succhiati in un insieme di sospiri salivano
    slinguando le tumide labbra cucite dalla passione
    rossa dal desiderio tra le guance viola d'un giusto
    sorriso tenue l'anima descrive in poesia le conseguenze
    d'amor ormai platoniche per il mio cuore.

     

    Commenti

    Potrebbero interessarti