Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poeti Emergenti -
Poesia di Gabriele -
Loro, con il peccato...


Cristo vedermi così è per te rivivere vecchie emozioni
per non dimenticare i vostri in cielo obsoleti sentimenti.
Vorrei tanto capire il vostro metodo tutto particolare
usato per la scelta delle persone che in vita sulla terra
sopportano meschini il grave fardello della disabilità
invalidante parkinsoniana.
La gente comune dimentica spesso la sua natura
prettamente umana confusa nella merda perde
per pochi centesimi spiccioli intensi eventi veri belli
del senno della vita, compiendo incoerenti bestialità
al genere umano.
Mah Signore! Loro che sono nel peccato devono
amaramente portare la croce che io sopporto
addosso, così pagano la pena e ti fanno pubblicità.
Non puoi essere severo solo con il primo scemo
educato da bambino a essere servile e in gioventù
perché timido nel solitario silenzio caniato e poi
stracciato è come un cane che nessuno vede.
Mah, per quale reale motivo Cristo?
Se ci sei batti un colpo non c'è più Lazzaro ma c'è un
Giampiero dimenticato con altri che chiedono aiuto,
cambia ruolo
al mio personaggio anche se per strada le poche
volte che esco, nell'ora d'aria, ho molti fans che si
avvicinano per l'autografo eeh chiedono per nuove
avvincenti storie all'interno del contenitore della vita
in un vivere scambiato tale e quale alla Soap opera.
Dio mio, qui  io chiuso nella stanza assorbo il calore dei
muri muti, il silenzio opprime il vuoto mentale impazzisce
la testa mentre in video, il meteo tempo cavalca dall'africa
l'Annibale, poi Scipione, al fine Nerone son i venti che dal
cielo la calura cucina la mente.
Un ululato megafonato sconvolge la sofferenza accaldata
parkinsoniana… Raddoppia il dolore percepito eeh tutto io
compreso vado a farmi benedire.
Un Dio che si crede possibile, quando serve sorvola sempre,
mai c'è! Telefonando in corsia.
Per un neurologo, in ginocchio occorre pregare a chi nel
reparto neurologia può fare come in Tv le previsioni
neurologiche giornaliere, ogni mattina in me il dolore è
una sorpresa nuova da affrontare per non morire invano.