Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poeti Emergenti
Poesia di Gabriele

L'atmosfera

In quell'attimo la mia vita spera
di vivere fuori dell'atmosfera
nel mondo della fantasia… Un sogno!
Con la salute un po' così si son portati
via… tutto della mia voglia di vivere.
Vagabondo resto con i disabili disgraziati
senza denti ad acciaccare il destino.
Della vita, da quell'iniquo rapporto umano,
c'è solo cenere d'un corpo morto nel
difficile momento dell'età avanzata patologica.
L'anima impazzisce nel suo via vai interiore
ora che sà del gioco celeste…
attraverso la poesia della vita umana nel raccontar
da dove non sò che sia dalla fantasia torniamo sulla terra.
Mah, con la rabbia salate son le parole malmenate
d'odio le poesie mie son infranti geroglifici sui fogli
di carta vuole librarsi verso il cielo l'anima da che
piange nella tomba quel corpo defunto. Ahimè!
Respiriamo aria infetta per vivere, per forza poi
dobbiamo morire con il corpo, l'anima corre vola
via di nuovo oltre la gravità galleggia e vive lei.
Fuori dall'aria!
Non respira più al livello dell'acqua del mare
per le solite fatalità terrestri, calmati giampiero!
Non animare la tua poesia lo sai che nell'aria, tu
non respiri l'amore per viverlo appieno… forse
solo il suo significato ermetico in terra vive cercando
la sua verità si sopravvive in apnea.
In solitudine ti senti a disagio quando altri poeti d'autore
attraverso l'iter poetico filosofano flaute parole in un
florilegio di aggettivi emozionanti "sol" melodie d'amore.
Nell'intento di capire il mio male che imbestialito
corre e trae di che giocare nel corpo morto… nell'anima
il vivo dolore corrode la carta per scrivere per te poesia
per essere io… mah tu piangi anima!!
altri t'han detto che sei una prosa mia.
Si hai ragione son gelosi quei poeti ch'ancor platonici
descrivono ciò che vanno cercando per credere alla
verità della vita.