Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poeti Emergenti
Poesia di Gabriele
Depressione


Ossidazioni neurologiche come la grandine
scardina i pensieri della mia mente in apnea
sbocciati ahimè tutti rovinati, sono massaggiati
con talco del sogno.
Morituri s'insinua il tarlo della paura ai malcapitati
fiori futuri secchi d'un seme che non matura il frutto
con le foglie gialle di vecchiaia in terra si decompone.
Banco alimentare è per altri esseri animali voluti
striscianti per terra.
Raggi x, tic e tac con risonanza rileva nel cervello
la vanità, magnetica bugia vestita al bisogno con
la migliore verità, conturbanti riscontri matematici
per la testa che mi scoppia rimediata è rimodulata
nel cuore con due anime… Una è parkinsoniana!
Il vivere non è amare per amore qual due cuori
in una capanna ma una dissennata storia non
condivisibile… è depressione.