Login

https://www.poesie.reportonline.it/poesie-di-eugenio-zoppis/lucciole.html
Accedi
  • Registrati
  • /lost-user-name.htmlNome utente dimenticato?/password-dimenticata.htmlPassword dimenticata?aHR0cHM6Ly93d3cucG9lc2llLnJlcG9ydG9ubGluZS5pdC9wb2VzaWUtZGktZXVnZW5pby16b3BwaXMvbHVjY2lvbGUuaHRtbA==
    it-IT

    Valutazione attuale: 5 / 5

    Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
     

    Poesia di Eugenio Zoppis
    Lucciole

    Presso la fonte troverai le lucciole
    Firmamento soave di faville
    Sospese nella notte, come stelle
    Animulae vagulae blandulae.
    Non lumi, ma possono brillare
    Frinendo senza sosta e senza voce,


    Senz’impronta nel mondo che una luce
    Vagante senza un definito andare
    E se la vita è un battito di cuore
    Quant’io vorrei prima della morte,
    Spiegare l’ali, brillare un po’ più forte
    Volare ancora un attimo, encore.

    Animula vagula blandula
    Hospes comesque corporis ...
    Publio Elio Adriano

    Leggi le Poesie di Eugenio Zoppis

    Commenti

    Potrebbero interessarti