Login

https://www.poesie.reportonline.it/poesie-di-eugenio-zoppis/guardando-le-stelle-beholding-the-stars.html
Accedi
  • Registrati
  • /lost-user-name.htmlNome utente dimenticato?/password-dimenticata.htmlPassword dimenticata?aHR0cHM6Ly93d3cucG9lc2llLnJlcG9ydG9ubGluZS5pdC9wb2VzaWUtZGktZXVnZW5pby16b3BwaXMvZ3VhcmRhbmRvLWxlLXN0ZWxsZS1iZWhvbGRpbmctdGhlLXN0YXJzLmh0bWw=
    it-IT
    Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
     

    Poesia di Eugenio Zoppis
    Guardando le Stelle - Beholding the Stars

    Il cielo stellato è così immenso
    Che sminuisce l’umanità.
    Come occhi di Dio, impietose
    Stelle ci fanno sentire polvere.
    Stelle eterne ci guardano dall’alto
    Come per dirci che siamo un nulla
    E che il cielo tanto anelato
    Non sarà mai nostro.

    Si, il cielo è il mistero di Dio
    Una schiacciante visione di potenza,
    Una’altezza irraggiungibile
    Dalla nostra infimità.

    Eppure ne siamo partecipi, e così
    Dovremmo osservare e capire
    Che dobbiamo essere umili
    E che siamo destinati al cielo.

    (Versione originale inglese)

    Beholding the stars

    The night sky is so vast
    That belittles mankind,
    Like God’s eyes, unkind
    Stars make us feel as dust.

    Do eternal stars look down
    To tell that we are naught,
    And sky so dearly sought
    Will never be our own?

    Yes, sky‘s God’s mystery:
    A crushing vision of might,
    An unreachable height
    From our misery.

    Yet we are part of it, therefore
    We should behold and see
    How humble we should be
    And what we’re created for.

    “… contemplare il creato è anche ascoltare un messaggio …”

    S. Giovanni Paolo II – Catechesi

    Commenti

    Potrebbero interessarti