Login

https://www.poesie.reportonline.it/poesie-di-eugenio-zoppis/reagire.html
Accedi
  • Registrati
  • /lost-user-name.htmlNome utente dimenticato?/password-dimenticata.htmlPassword dimenticata?aHR0cHM6Ly93d3cucG9lc2llLnJlcG9ydG9ubGluZS5pdC9wb2VzaWUtZGktZXVnZW5pby16b3BwaXMvcmVhZ2lyZS5odG1s
    it-IT
    Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
     

    Poesia di Eugenio Zoppis
    Reagire

    (Parigi, 13 novembre)

    Come un vetro frantumato
    La diuturnità è turbata.
    Come in una grandinata
    Con la testa nel cappotto,
    Cupi dentro, è duro il viso,
    Le notizie, una sferzata,
    ... Sorda rabbia soffocata.

    A chi gela il tuo sorriso,
    Di’ Je m'en fous, non è finita,
    Digli no, con la fermezza,
    Digli no, con la coscienza.
    Si, riprenditi la vita,
    Su, riprendi la giornata.
    Ed a quei tristi perdenti,
    Devi mostrargli i denti
    ... Con la tua forte risata.

    Commenti

    Potrebbero interessarti