Poesia di Domenico Marras - Madonna mia
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Domenico Marras 
Madonna mia 

Nostra Signora mia della Pazienza,

cara e adoratissima compaesana,

di pazienza inesauribile sorgente,

Ti posso inviare l'Angelo Custode

(Alghero Uri distano quattro passi),

al quale consegnarne un bel cestino?

Perché, nostra Signo', l'ho già finita:

a giorni non tollero nulla, niente.

Ed a me l'intolleranza non piace.

Leggi le più belle Poesie di Domenico Marras

Commenti

Potrebbero interessarti