Poesia di Domenico Marras - La notte
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Domenico Marras
Nell'Alto dei Cieli 

La notte
Se ne va la mattina,
se ne va il meriggio,
e va via anche la sera,
ed arriva lei, la notte,
la tenebrosa notte,
considerata, a torto,
la parte meno bella
dell'intera giornata.
Dico a torto, perché
nel buio della notte
si vedono, si sentono
e si fanno cose belle:
in aperta campagna,
con gli occhi al cielo,
si ammirano le stelle
e la luna, quando c,è.
Tra le mura domestiche,
la parca cena: nelle case
della gente di campagna,
pasto e rito religioso;
il frastuono dei tuoni,
il vento ulular sul tetto
e le gocce della pioggia
battendo sulle tegole.
Vi si scambiano anche
affettuosissime parole,
carezze ed atti d'amore
di superlativo piacere:
il massimo esistente
sulla Terra, donatoci
dal Divino Creatore
affinché l'Umanità
generi e si perpetui.
Inoltre, durante la notte
si riposano le membra,
spesso, eccessivamente
stanche dalle fatiche
del precedente giorno.
E che dire poi dei sogni:
spesso, durante la notte
si fanno sogni bellissimi,
ma così belli, così belli,
che di giorno te li sogni.

Leggi le più belle Poesie di Domenico Marras

Commenti

Potrebbero interessarti