Login

https://www.poesie.reportonline.it/poesie-di-domenico-marras/poesia-di-domenico-marras-inquinamento.html
Accedi
  • Registrati
  • /lost-user-name.htmlNome utente dimenticato?/password-dimenticata.htmlPassword dimenticata?aHR0cHM6Ly93d3cucG9lc2llLnJlcG9ydG9ubGluZS5pdC9wb2VzaWUtZGktZG9tZW5pY28tbWFycmFzL3BvZXNpYS1kaS1kb21lbmljby1tYXJyYXMtaW5xdWluYW1lbnRvLmh0bWw=
    it-IT
    Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
     

    Poesia di Domenico Marras
    Inquinamento


    Ciao, Gesù! come mai da queste parti?
    Stai forse cercando funghi porcini?
    Bada che non è ancora loro tempo.
    Si, qualcuno forse riesci a trovarlo,
    Però, se ne vuoi trovare parecchi,
    Devi scendere a metà di novembre.
    No no, non sono venuto per quello:
    Come ben sai, il ventinove di agosto,
    A Nuoro, c'era la mia grande festa;
    E poiché la distanza non è molta,
    Mi sono detto: dato che son qui
    Faccio un salto a Villagrande Strisaili,
    Al grande bosco di Santa Barbara,
    Così, prima di risalire a casa
    Respiro un po' di aria saluberrima,
    Perché l'aria del Santo Paradiso,
    Con tutti i gas tossici, pestiferi,
    Che ci state mandando dalla terra
    Non è più salutare come prima.

    Commenti

    Potrebbero interessarti