Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Domenico Marras
Fulmine a ciel sereno

Benedetto Papa! papa Benedetto,

Vicario di Gesù Cristo sulla terra,

La tua discesa dalla Barca di Pietro,

Proprio in un momento di mare agitato,

Ha tutti quanti, credenti e non credenti,

Sorpreso, disorientati e addolorati!

Sappi, comunque, che noi, buoni cristiani,

Prescindiamo dalla causa dello sbarco,

E che qualsiasi cosa decida fare,

Pregheremo l'Eterno Padre affinché

Il suo Vicario sulla terra non abbia

A patire mali di nessun genere.

Pregheremo, altresì, lo Spirito Santo

Affinché illumini tutti i porporati

E non accada, per abietti motivi,

Quello che paventò e cantò il gran Torquato:

“Dunque potrà sotto sacrati manti,

Nel sangue di Gesù fatti vermigli,

Cieca voglia ruotar i feri artigli,

Padri, e sbranar i petti vostri santi?” …

Infine, sappi che da qualsiasi angolo

Della terra dove tu verrai a trovarti,

Noi aspetteremo il tuo silenzioso Angelus,

La tua muta, papale benedizione,

Perché per tutti sarai sempre, e comunque,

Il nostro Benedetto Sedicesimo.