Login

Pin It

Poesia di Domenico Marras
Il Pastorello di Sas Murtizzasa

Dalla cussorgia di Sas Murtizzasa,
prato ai piedi del Monte Sant'Elia,
agro di Uri, mio natio paese,
ove pascevo un piccolo gregge,
a Ufficiale della Repubblica
è stato un meraviglioso sogno;
impensabile, da un pastorello,
un sogno di così rara bellezza.
Fatto accaduto principalmente
per merito dell'esimia persona
che ha invogliato il Quirinale
a nominarmi anche Ufficiale.
Onorificenza graditissima
(forse anche più del cavalierato,
prima benemerenza ricevuta,
oggi esonerata dal servizio,
ancorché lodevolmente prestato,
in quanto: Ubi maior minor cessat),
la fulgida insegna della quale,
per sempre, vita natural durante,
in ogni indicata cerimonia:
civile, militare e religiosa,
rifulgerà sul mio austero petto
e, dopo la morte, sulla mia tomba,
a memoria dei vivi e dei morti
di quel che fui nella terrena vita,
in quella che adesso sto vivendo.

Pin It

Commenti