Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


Sii felice -


L’ idea viene per caso nella mente,

ma è nell’ aria che aspetta indefinita,

e la saggezza sale e dopo scende,

non lascia la traccia di salita,

sicché Leucippo, si lui l’ edonista,

va detto, che fu certo un artista,

ad intendere che è solo il piacere

il bene cui drizzar la conoscenza,

“è solo bene ciò che rende felice,

non l’ipocrisia ovver la continenza”.

Se tutto è atomo che aggregato viene

nel simulacro che l’aria trattiene,

la realtà è solo ciò che vediamo

e gli dei, sono essi pure naturali,

ché l’Olimpo è fatto di materia,

stesso impasto di dovizia e miseria.

Siamo solo ciò ch’è sotto gli occhi

E con odori e sapori ci formiamo.

La santità è nel passero che canta,

Che saltella sulla gronda e t’incanta

E pur nel povero ch’è lì in disparte

con le sue pustole, non proprio d’arte.

Siamo dei quanti dispersi nell’aria,

in balia del vento e tutto ci varia,

però un traguardo abbiamo avanti,

esser felici e godere, ché i santi

che si struggono tra pianto e dolore,

sono stolti a privarsi dell’amore,

del piacere che si gode nel mondo

credendo di crescer così il loro conto.

Sia la serenità la tua unica meta,

non dare ascolto a chi ti vieta

questo e quello, che sono peccato,

che con uno stomaco solo sei nato.

Altro argomento lascialo al pazzo

Che tiene il cilicio e spregia il sollazzo.

Ma non li vedi? Rubicondi e gaudenti?

Son mestieranti, non certo dementi!

6.3.07