Login

https://www.poesie.reportonline.it/poesie-di-antonio-basili/poesia-di-tony-basili-quel-che-era.html
Accedi
  • Registrati
  • /lost-user-name.htmlNome utente dimenticato?/password-dimenticata.htmlPassword dimenticata?aHR0cHM6Ly93d3cucG9lc2llLnJlcG9ydG9ubGluZS5pdC9wb2VzaWUtZGktYW50b25pby1iYXNpbGkvcG9lc2lhLWRpLXRvbnktYmFzaWxpLXF1ZWwtY2hlLWVyYS5odG1s
    it-IT
    Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
     

    Poesia di Tony Basili
    Quel che era

    Quel che credo sia più terribile di tutto

    quando muto stai il dì tardo traendo

    è di accorgersi che le cose che facevi

    più non puoi farle, pure se volendo.

    Gli anni belli del cuor sempre in tempesta,

    i dolci baci che indoravano quei giorni,

    le ansiose attese avanti al dì di festa

    non ci sono più, ora solo scorni.

    Ogni tanto lo sguardo accarezzava

    una bocca, da far frullar pur quello,

    e in gabbia lo trattenevi, per pudore,

    mentre saltellava com’ uno stornello.

    Quando l’incontri or che ti sorride,

    tu la guardi ed un conto lo fai presto,

    quel che potresti, saprai portarlo a fine,

    o patiresti durante un triste arresto?

    25.7.03

    Commenti

    Potrebbero interessarti