Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

panoramacollina
Poesia di Tony Basili

La Fonte degli Spiriti

60
La fonte è fresca e nasce dall’anfratto
Tra macchie di more  e di castagneti,
Fu un tempo al centro d’un contrasto
Tra la Baronia ed i Montagnaneti...
Gli orti freschi di quella verde valle
in comunanza erano d’ambo i borghi,
Ma successe, per un semplice litigio,
tra le donne infoiate in mezzo ai gorghi,
a battere i panni, così ebbe inizio
la contesa che voglio raccontare.
Di chi fu colpa, non è facile indicare,
Come succede spesso è la tensione
Che trasforma lo scherno in un inferno,
E il silenzio diventa confusione..
La stizza si scontra all’ impazienza,
Un dispetto col furto d’un maiale.
Durò parecchio, e crebbe la semenza
velenosa che poi finì alquanto male,
che per tema di non valere a sufficienza,
gli uni e gli altri condirono col sale
le sfide e le ripicche tra gli offesi
e la violenza durò vari mesi.
Il fatto accrebbe la stizza e irritò molto
Il consiglio dei maggiorenti del paese
E un che avea preso moglie sotto
Ripudiò la poverina che senza difese,
a casa sua tornò come un fagotto.
Ogni legame di pace finì rotto,
Quelli di sotto bruciarono un casale
E fu fatale che da sopra una bombarda
Prese di mira il poggio...e finì rotto.
Un solo colpo bastò e non fu tarda
la gente a capir e come un lampo,
se ne fuggì di notte tra le gole
ed a Ricetto andò a trovar scampo.
Di misterico ancor qualcosa nella Fonte,
Che con luna piena, foschi lamenti,
nel vento alitan cupi tra gli scrosci
rinnovando suoni e sibili frementi
e ululati di lemuri vanenti.

29.7.2007