Login

https://www.poesie.reportonline.it/poesie-di-antonio-basili/poesia-di-tony-basili-il-vuoto.html
Accedi
  • Registrati
  • /lost-user-name.htmlNome utente dimenticato?/password-dimenticata.htmlPassword dimenticata?aHR0cHM6Ly93d3cucG9lc2llLnJlcG9ydG9ubGluZS5pdC9wb2VzaWUtZGktYW50b25pby1iYXNpbGkvcG9lc2lhLWRpLXRvbnktYmFzaWxpLWlsLXZ1b3RvLmh0bWw=
    it-IT
    Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
     

    stagno
    Poesia di Tony Basili 

    Il vuoto

    Ci son momenti della mia giornata,
    Quando me ne sto il vuoto a decrittare
    In questo stagno, dove la gente in piazza
    C’era una volta, su e giù, a camminare,
    In questo silenzio, ch’ora sa di fine
    E di me stesso che sto qui a languire
    Ad aspettar vano che d’oltre confine
    Giunga qualcosa che sa di morire,
    un che di nuovo che mi dia la forza
    di dire “faccio”, senza veder ch’è vano
    semmai sia pure l’ultima risorsa
    del vagolare d’ogni essere umano,
    ch’io non so proprio se ci sono ancora,
    sebben tu dica che sempre mi pensi,
    ch’io son qui in un silenzio che m’accora
    e mi si appannano tutti i cinque sensi.
    11-25.4.13

    Commenti

    Potrebbero interessarti