Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

viaggio
Poesia di Tony Basili
Il tempo che passa

Seguito a lamentar per questa ambascia
Che mi tien fermo come messo in croce
Col cor e tutto il resto che s’accascia
Voglio dir che non c’è cosa più atroce
E se avete in mente quel che dico
Sapete anche voi quel che mi coce
Che mi par d’esser tal com’ un lombrico
Che queto a roder sta dentro la mela
E d’uscirne non gli interessa un fico
E se ad alcun poi ciò si rivela
Ti prendono per culo, che vergogna,
Ed è inutile coprirsi con la tela
Specie se c’è alcun che alla gogna
Vorrebbe vederti con le mani tese
E gettarti poi tra i sorci in una fogna.
Ma come aver ancor certe pretese
Chè il tempo passa e se ancor stai pari
Certo puoi contar sol sulle difese
Che il cervel ti dà, se tu non bari,
Che ti può rassicurar nelle contese
Che il tempo passa e se non impari
Peggio per te, se t’affanni tanto
Che c’è chi sta peggio o avventurato
Si è messo a dar e torre in un suo canto
Per sfogar così d’esser desolato.

12.2.17