Login

https://www.poesie.reportonline.it/poesie-di-antonio-basili/poesia-di-tony-basili-dal-re-alla-repubrica.html
Accedi
  • Registrati
  • /lost-user-name.htmlNome utente dimenticato?/password-dimenticata.htmlPassword dimenticata?aHR0cHM6Ly93d3cucG9lc2llLnJlcG9ydG9ubGluZS5pdC9wb2VzaWUtZGktYW50b25pby1iYXNpbGkvcG9lc2lhLWRpLXRvbnktYmFzaWxpLWRhbC1yZS1hbGxhLXJlcHVicmljYS5odG1s
    it-IT
    Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
     

    Poesia di Tony Basili 
    Dal re alla Repubrica!

    Certo non c’è più dentro al palazzo
    un re che possa dì con un editto
    a ‘sto popolo, che non conta un cazzo
    e“se voglio, me te magno e statte zitto!”

    Però dietro de lui, senza codazzo
    quarc'artro c’è che se crée d’avè diritto
    A mandà su e giù lo spread da pazzo
    E a fatte mannà er fegato soffritto.

    E se prima del re vedevi la pompa
    E te ce rodeva, ma:”tiè il sangue bru”
    o magari gliè lanciavi una bomba

    quanno a reggelo non ne potevi più,
    mò che non ce stà er re, è l’artro che zompa,
    su tutto quel che c'hai che non trovi più.

    37/  12/12/18

    Commenti

    Potrebbero interessarti