Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
 


Il gradino



Spesso mi dolgo con me stesso

Che non riesca a salir nella poesia,

i vani sforzi si ·perdono per via,

mi pare di non fare alcun progresso.

Scrivo, ma quanto leggo non mi piace

E cancello tutto ” pare ‘na schifezza”

chissà se farò di più se son tenace

qualcosa che mi dia qualche certezza.

Mi parla a tono proprio Kavafis

Che si volge al nume greco Teocrito

Come volare in alto con poca vis

Per non sembrare un incitrullito?

China la testa, poi leggi e scrivi,

E prendi le tue idee da ogni posto

E riconduci i pensieri come rivi

Nel tuo sentir ove far uscire un mostro.

Non t’impiccar se sei al primo gradino,

Che gli altri che vedi sono più in basso

Se dentro ardi, non rimarrai un cerino

Certo ti servirà però per fare il passo.


4.1.08