Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poeti Emergenti -
Poesia di Angelo Michele Cozza -
Il tempo stinge molte cose! -


Fuggendo dedali di viuzze cupe
sbucato nella strada delle rose
tra fragranze e effluvi trovai luce
l’amore per sentieri seguii a fiuto.
Raggiunto dai dardi di Cupido
tra petali e variopinti corimbi
nell'affrontare nuovi respiri
io vidi il lampeggio della lucciola
sentii il grillo sotto la luna
l’occhio vuoto fattosi pieno
brillare all’aurora del cuore.
Come nelle notti d’estate
quando boccioli di fuochi colorati
s'aprono rischiarendo il mare
e rimbombano echi di spari
con colpi da intime bocche di fuoco
ogni appuntamento io festeggiai;
sul pentagramma dei sogni
le note trascrissi delle ispirate
melodie dall’anima eseguite.
Ma gli anni passano e tu, Musa
lo sai: il Tempo stinge molte cose!
Autunnale il sole perde calore
ad una a una cadono le foglie,
l'anima e la carne invecchiano
e a nulla vale ricorrere alla scatola
del trucco per nascondere
il pubblico spessore delle rughe
datato sul pallido volto senile.
Ora che il domani, come l’età,
più povero e triste è divenuto
andiamo a ritrovare la scatola nera
della memoria e lasciar parlare
il nastro confuso dei ricordi cari,
ripetiamo, tra fruscii, con un fremito di voce
la storia smagata della nostra vita.
Nell'amaca di un’ultima illusione
sempre ci sarà dato di cullarci
e a occhi chiusi riappropriarci
ancora per un attimo indefinito
di quanto il tempo ci portò via.