Login

https://www.poesie.reportonline.it/poesie-di-angelo-michele-cozza/falsi-abbagli-e-similori-di-tripudi-abbandona-mia-colomba-angelo-michele-cozza.html
Accedi
  • Registrati
  • /lost-user-name.htmlNome utente dimenticato?/password-dimenticata.htmlPassword dimenticata?aHR0cHM6Ly93d3cucG9lc2llLnJlcG9ydG9ubGluZS5pdC9wb2VzaWUtZGktYW5nZWxvLW1pY2hlbGUtY296emEvZmFsc2ktYWJiYWdsaS1lLXNpbWlsb3JpLWRpLXRyaXB1ZGktYWJiYW5kb25hLW1pYS1jb2xvbWJhLWFuZ2Vsby1taWNoZWxlLWNvenphLmh0bWw=
    it-IT
    Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
     

    Poesia di Angelo Michele Cozza
    Falsi abbagli e similori di tripudi abbandona mia colomba-


    Falsi abbagli e similori di tripudi

    abbandona mia colomba,

    sbatti le ali· e spicca un volo,

    scorrazza nell'azzurro

    che nel vederti apparire sgombra nubi

    e si infiamma di sole.

    Oh quanta angustia vive nell'antro

    illuminato da ombre di tristezze estreme!

    In alto non vi è limite alla gioia

    del cuore che frulla per amore.

    Alchimie celesti abbiano su te potere

    e ti mutino in sognante dolcezza

    desiderosa di innalzarsi fino al cielo.

    Limpida trasparenza d'aria

    fatti guardare· oltre la muraglia del reale

    un distacco a te vicina mi porti

    come un veliero che si avvicini a un porto

    dopo aver vinto· la furia del mare.

    Ti attendo nei miei pensieri

    nel presagio di un abbraccio apprendo

    che con non vi è solitudine se mi raggiungi.

    Oh come sorge in petto un'ansia

    e sondo quanto mi manchi!

    Labbra lambiscono una bocca lontana

    gridano le mie vene alla tua mancanza!

    Sei smeraldo, rosa, talismano talvolta vaneggio

    o che trasfuso nel fuoco divino mi regge e fomenti?


    Piuma adagiati su di me

    e confermami che non vi è vento

    lasciami un pò di respiro e voce

    ho tante cose da dirti e manca il tempo.

    Commenti

    Potrebbero interessarti