Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Poesia di Angelo Amato 
Uomo, donna


Capii quant'è vuoto

il mondo

senza una donna.

Vagai solitario,

presuntuoso,

proclamando la mia indipendenza

finchè non busso alla porta l'assenza.

L'odore,il sapore

il fianco,la curva

- semplice sintonia -

di questo pane si nutre l'uomo.

E parto

per i miei combattimenti

con la tua figura incisa nel petto.

M'hai addolcito,

da sale a miele

come metallo assalito dal fuoco

m'hai modellato

e quest'unione dura

di sfondo dolce

è la nostra sostanza.

Cammino

con passo orgoglioso,

perchè tu m'attendi.

Prima di te,

fui figlio delle strade,

le praterie erano il mio letto

e nient'altro che

vento o acqua

incrociavano il mio pavido corpo.

Ma giungesti,beneamata

occupasti la mia vita,

offrendomi la mia stessa forza,

sono il tuo uomo

mia donna!

Non aspettarti il timido

o che ti guardi dalla distanza

incerto e offeso.

Ci sono,ci sarò

t'offrirò a corpo nudo

la trasparenza dell'anima

ti porgerò il mio braccio,

riceverò di petto

la tua dolcezza e la tua collera.

Ci saremo

come ascesi dal territorio più aspro,

come impastati da un grande amore,

per raccontare,mostrare

quest'unita celeste

di colore rosso.