Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poeti Emergenti
Poesia di Angelo Amato

Gli dei inghiottono pop-corn

Forse non era
tutto perso,
qualche fiches ti era rimasta
la partita non era chiusa.
La morte era dietro l'angolo
appoggiata alla colonna,
fumava buon tabacco
(Se ne fregava, chi l'avrebbe ammazzata?)
e rullava
con una mano sola
che stile!
non potevi ignorarla
graffiava i tuoi pensieri più profondi
ti suprava nei sogni!
E allora batti i piedi
sull'asfalto fresco,
lavora di braccio,
di mente,
di bocca,
qualcuno da qualche
parte ti aspetta
una donna
lancia occhiate maliziose.
Dai, pensaci su
non è tutto ridotto a imprigionato odio
non c'è solo la tristezza a consumarti il cervello
a bloccarti le gambe
imprigionandoti nel suo schifoso mondo.
Per qualche cosa
vale la pena vivere
qualcosa che pareggia il dolore (forse)
che risveglia l'anima dal letargo
che fa scorrere il sangue
in modo più pulito e rosso.
Se proprio gli dei
ti hanno SCELTO
per rappresentarli,
fai in modo di non deluderli,
- spettacolarizzali
loro ti guardano
mentre inghiottono pop-corn.