Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Poesia di Rocco Leonetti 
Beffa alla morte 

Fissaron quello sguardo senza far più ritorno
Necrotico, acre odor di morte
Sfamati! lacera a brandelli le carni ignare
godi, sei tu immortale?
Oh,· di paura tu proverbial ·grandezza
Sogghigna or chi ti conosce
Tu che putrida materia struggi, nulla puoi,
D’essenza afflitta l’eterno spirito
Macabra opera, infinita
beffa tua la vita, perpetuo istante sconosciuto
cambio forma, senza carne e cuore
Ho vinto, abbiam vinto con onore

Potrebbero interessarti