Login

https://www.poesie.reportonline.it/poesie-di-renzo-mazzetti/nuovi-paesaggi
Accedi
  • Registrati
  • /lost-user-name.htmlNome utente dimenticato?/password-dimenticata.htmlPassword dimenticata?aHR0cHM6Ly93d3cucG9lc2llLnJlcG9ydG9ubGluZS5pdC9wb2VzaWUtZGktcmVuem8tbWF6emV0dGkvbnVvdmktcGFlc2FnZ2k=
    it-IT
    Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
     

    Nuovi paesaggi
    di Renzo Mazzetti

    NUOVI PAESAGGI 

    Non nelle apparenze

    di un fisico distrutto

    e neppure alla vista

    di due occhi smorti

    o di una bocca senza sorriso

    l'ombra di una vita

    che esigeva esser vissuta

    può ritornare ad essere

    quella che per essere tutto dette.

    Ieri mi dico...

    Ecco: Lontano galleggiava fluttuando.

    Meccanismi perfetti delle umane scoperte

    gettano segnalazioni, rilievi, ordini.

    E il non meccanismo uomo

    mai a stregua di macchina si adatta

    ché già nel vecchio superando periodo

    lotta cosciente-rabbia-contro sfruttamento

    per non essere morto pur vivendo.

    Ma vi era la prima conquista

    Come damigella vede la Luna

    Serva pure nell'imbellettarsi

    Feudo dalle alte torri delle megalopoli.

    A quell'Icaro che per sfuggire

    all'intricata realtà da battere e cambiare

    dimenticò se stesso all'infuori dagli altri

    giusta fu la morte albagica.

    Ma alla scienza che ricerca

    rinnovate la penna e le idee

    e l'essere sia per l'essere!

    Coscienze che si aprono...

    Mentalità che ragionano...

    Strette di mano fraterne.

    E nella lotta di pace

    conquista di umana civiltà

    nuovi paesaggi palpitano

    all'umano tocco rinnovatore.

    O Esseri che lassù

    ancora state a guardare

    sforzatevi un po' anche voi!

    Siamo troppo addietro nel 1971?

    - Renzo Mazzetti -

    Commenti

    Potrebbero interessarti