Login

https://www.poesie.reportonline.it/poesie-di-maria-teresa-di-vetta/poesia-di-terry-di-vetta-sulla-nuvoletta.html
Accedi
  • Registrati
  • /lost-user-name.htmlNome utente dimenticato?/password-dimenticata.htmlPassword dimenticata?aHR0cHM6Ly93d3cucG9lc2llLnJlcG9ydG9ubGluZS5pdC9wb2VzaWUtZGktbWFyaWEtdGVyZXNhLWRpLXZldHRhL3BvZXNpYS1kaS10ZXJyeS1kaS12ZXR0YS1zdWxsYS1udXZvbGV0dGEuaHRtbA==
    it-IT

    Valutazione attuale: 5 / 5

    Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
     

    scendi dalla nuvoletta

    Poesia di Terry Di Vetta 
    Sulle Nuvole

    Mia dolce e cara creatura,

    scendi dalla nuvoletta,

    sei una donna matura,

    non sei più una bimbetta!

    Lo so, è molto dura,

    il tuo cuore non l’accetta.

    Nelle favole c’è sempre il lieto fine,

    tra bene e male c’è un confine,

    ammonizione per il lettore:

    “impara bene la lezione”.

    Nella realtà, regna il caos.

    Conquistati dal mouse,

    ci raccontiamo un sacco di bugie.

    Chi più inganna ed è furbetto,

    è osannato e viene eletto!

    Cara e dolce creatura,

    tranquilla, non aver paura,

    segui la strada di un grande maestro,

    il suo nome? Gesù Cristo …

    Non vergognarti, sii fiera,

    chi non capisce e deride,

    nasconde le proprie ferite,

    convinto di essere superiore,

    dà, a chi crede, poco valore.

    Sta a noi non lasciarsi intimorire,

    ma nemmeno infierire:

    “c’è un seme nell’anima di ognuno,

    non ne è esente nessuno”.

    Se il terreno è fertile attecchisce,

    se è arido appassisce.

    Ci vuole tanto amore,

    affinchè  sbocci un fiore,

    quel seme l’ha dimenticato,

    non è mai sbocciato,

    capir non può, se non l’ha mai provato.

     

    Commenti

    Potrebbero interessarti