Login

https://www.poesie.reportonline.it/poesie-di-maria-teresa-di-vetta/poesia-di-terry-di-vetta-essere-se-stessi.html
Accedi
  • Registrati
  • /lost-user-name.htmlNome utente dimenticato?/password-dimenticata.htmlPassword dimenticata?aHR0cHM6Ly93d3cucG9lc2llLnJlcG9ydG9ubGluZS5pdC9wb2VzaWUtZGktbWFyaWEtdGVyZXNhLWRpLXZldHRhL3BvZXNpYS1kaS10ZXJyeS1kaS12ZXR0YS1lc3NlcmUtc2Utc3Rlc3NpLmh0bWw=
    it-IT
    Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
     

    Poesia di Terry Di Vetta
    Essere se stessi

    Nascondersi dietro una maschera, perché?
    Se scopri le tue carte che male c'è?
    Se hai coraggi e sei onesto,
    non tradire te stesso.
    Oggi più che mai conta l'immagine:
    "dinamici, in piena forma, senza ruggine;
    la pelle abbronzata, il trucco perfetto,
    nascosto bene ogni difetto".
    Ma è proprio quello che fa la differenza,
    la diversità stimola la conoscenza;
    un naso importante, un dente un po' sporgente,
    ti fa unico in mezzo a tanta gente,
    mentre invece la bellezza omologata,
    non emoziona, lascia indifferente.
    La vera bellezza è quella interiore,
    la leggi negli occhi e ti riscalda il cuore.
    Se per emergere e raggiungere un traguardo,
    devi abbassar lo sguardo,
    prima o poi si paga il conto,
    la vita non fa nessuno sconto.
    Essere quel che sei davvero,
    non ti assicura un futuro tranquillo e sereno,
    quel che è certo però, e questo conta molto di più,
    non sei una maschera, sei veramente tu!

    Commenti

    Potrebbero interessarti