Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Gabriele
Una mamma... madre

Con la mamma al mercato rionale  sapevo
delle sue evoluzioni con le parole  pesanti,
 per compensare il peso della stadera
zeppa di ortaggi  nel delirio dei soldi.
...
 La fame nera  nel  tintinnìo c'era,  perdeva
 di credibilità vera  nel porta monete estinto
 al sangue quello  materno pieno di ragnatele.
...
Con qualche spicciolo di pochi Santini si sfregava dolce
da giovane alla vecchietta  la carta moneta in qualche maniera
anche se la busta della spesa alla fine... piena!  non era chimera.
Poi  frignando nel ritorno senza  gelato,
con la mamma in casa aiutavo e sapevo
del bollire l'acqua del pozzo da bere.
...
Con la mamma in casa aiutavo e sapevo
allungare il latte con l'acqua  la mattina
nel sbirciare con la coda dell'occhio.
...
Con la mamma in casa aiutavo e sapevo
mischiare l'olio già di sanza e oliva di Olga
con olio di semi vari Olita al mercato comprata,
perchè del vicinato nessuno doveva sapere.
...
Con la mamma in casa aiutavo e sapevo del caffè
una miscela di chicchi della torrefazione del bar
con l'orzo di Olga che anche poco si usava.
...
Tutto per risparmiare i debiti di fine mese.

Potrebbero interessarti