Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poeti Emergenti
Poesia di Gabriele

Le palme  viola

Sotto le  palme della riviera di Montesilvano, io
racconto le mie belle storie di vita e  con i ricordi
d'amore passati sotto la sua ombra alla  calura dell'estate.

Tutta la sua onnipotenza interiore insistente prorompe
possente ai venti di tramontana che scuotono all'aria
i  palmeti ondeggiando il loro saluto al sopraggiungere
dell'orde marine che lucida  a spruzzo acqua  salina di sabbia di mare.

Mareando sui  palmeti  confusi viola  sono  gli ombrelloni
inamidati ad ombrello di sabbia solare che rinfresca il verde
assetato di speranza.

In un lungomare di aspettative pieno ricco orgoglioso il
"ferrugineus punteruolo rosso delle palme" rode a goccia
a goccia corrode fino  alla demolizione dell'essere  rigoglioso
di fogliame denso d'aculei del suo verde è spogliato.

Inizia l'incessante rovina vegetale dell'enorme stazza vegetale
elefantiaca ch'abbellisce il paesaggio di maestosità anche nel tronco
che lentamente declina la sua dignità,  su se stesso s'adagia,
colpito da un male oscuro è la pianta ormai parkinsoniana.

La pianti chiunque!  
Lasciate in pace il bel tulipano quale è  essenza di vita.
Trà i vegetali  sono le palme malate adatte piu consone a descrivere
il  male parkinsoniano. 

Potrebbero interessarti