Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Gabriele 
La bontà dell'oro 

Anche i ricchi  piangono
senza il becco di un quattrino
quando insieme inevitabilmente
anche i soldi muoiono
per eccesso di volatilità
in borsa si prosciugano
i crediti sono debiti
dalla mano morta

finanziaria  manomessi ...

Bontà loro! o dell'oro
Da noi pagati allo stato
dai fatti,   rifatti poveri 
in canna e tasche vuote
fessi al verde speranza.
Senza colpo ferire.

Potrebbero interessarti