Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Gabriele -
Grazie! Dio -


Con calma c'è sempre tempo per il gesto estremo.
.....  Se occorre!  Prima  però, devo:
Con otto euro pagare per  riprendere il mio abito scuro pulito 
nero stirato  lucido di lavanderia e,  trovare le calzette grige per
le scarpe strette.
Essere "lindo e pinto"  pronto!   Per non farmi rifregare dai  molti pseudo
amici e parenti rastrellati per l'iniziativa estrema dell'accompagnamento.
Unzione Funeraria.
Vengono  tutti sazi al funerale appagati da me,  con il prete che canta  per
obbligo insieme a tutti gli altri il Miserere mentre  suonano gravi le campane
a morto dal grammofono  della  chiesa alla  messa dal sacrestano  per me che
sono morto.....Grazie Dio!
A te sono  grato,  così seppellisco al fine  l'amara vita mia dal destino pestilenziale,
tumulata in quel di Cepagatti in tutta fretta troppo vissuta da un'anima diplomatica
con il  male preso a saziar un  corpo  di dolori come un lavoro in me ha  convissuto
senza mai fuggire dall'impegno disabile in  quel serraglio   che era la mia stanza
crepata dal  tremore accettato con ragion  avveduta di un vivere per guarire.
Ahimè!    Purtroppo da altri  dimenticato.

Potrebbero interessarti