Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
 

Poeti Emergenti
Poesia di Gabriele

Come altri ritornelli

Sulla terra:
I vivi devono vivere la vita con i vivi.
I vivi disabili  per un  vivere non voluto
Dio!
si è  dimenticati di noi dell'esser  poco abili
soggetti alla disperazione  del quotidiano vivere
apparenti futuri deceduti   con l'amica  morte
da accettare   per  morire come si crea dalla nascita
che si ricorda sempre al disabile che  polvere siamo.  
All'improvviso ritorneremo senza attenderla  
"come altri ritornelli"
nella rogna quotidiana del  dolore roviniamo il fiore
del valore della vita che avvalora nel tempo le nostre
emozioni al dilà del sogno  è un cercare in un grido
un'eco del dolore atrofizzato nel gioco della speranza.
Io mi escluderei!   Senza aspettative,
dal viverne troppe ne ho prese tante per il culo
pieno,  tale un presepe per il natale.
Ci sarò, non ci sarò di sicuro sono certo che ogni
giorno   il bubbone in me  avanza e mi finirà
la pelle  per questi giorni rubati al mio destino.
Vita,  smaltita non ho rimpianti di nulla
nel mio agire per  niente,   in comunità,
non c'è  umanità.