Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poeti Emergenti -
Poesia di Gabriele
Celeste  campestre


Visibili, in carne stra volti invisi burattini siam i
catalizzatori in uso nella natura animale con cui
nell'attesa di nove mesi si crea la vita.
Bellissima!
Lei alata con gli angeli scende dal cielo,
è l'anima
per constatare la tua bontà caro il mio Signore.
Soffro all'angolo del pianto pazzo solitario
forse son privo di amici adesivi nel momento che
ci sei… Eeh ahimè non vedi mai nessuno.
Adesso scrivetemi! All'indirizzo del carillon del male
vorrei prevedere chi rattrista il mio sogno pensato.
Speriamo d'esser presente tra le righe di uno scritto
in una melodia per trattenere un mio ricordo nel cuore.
Lì, c'è! In quel corpo l'incavo lacrimatoio in quella stanza
dove trova posto la mia anima l'unico possente ooh Dio
organo umano per cantare la messa in chiesa con i fedeli,
ricreando quel microcosmo interiore carico della tua parola
in terra quale terrestre piccola parte di cielo… Celeste
campestre ch'avvia dopo la vita in paradiso.