Poesia di Francesco Paolo Catanzaro - La verità
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Francesco Paolo Catanzaro
La verità
 

Non avrei mai potuto credere
che chi sapevi al tuo fianco
“nel bene e nel male, nella salute e nella malattia”
potesse essere costantemente rancorosa
tale da vivere con ipocrisia
i respiri quotidiani  
e covar sempre odio e disprezzo
verso tutti  

e verso chi le aveva sempre offerto il suo cuore.

Ed il sognatore continuar ad avere occhi bendati
e a faticare pur di dare tutto
oltre più di tutto,
pur di coltivare quel che gli altri chiamano amore,
che lui credeva eterno

ma che era  solo illusione, speranzosa certezza, vergognosa illusione.

Ed ora, deluso,
rimango a contare i cocci di questa bottiglia esplosa,
le schegge volate via chissà dove
in quegli occhi velati di delusione.
 
E piango, piango i mille errori  
e le ferite mai più cicatrizzabili
come piaghe diabetiche,
in disparte
come cane dolorante
che si lamenta,
che può oggi solo lamentarsi
delle bastonate ricevute  
da questa vita ingannevole
e costantemente bugiarda.

Leggi le più belle Poesie di Francesco Paolo Catanzaro

Commenti

Potrebbero interessarti