Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Eugenio Zoppis
Una partenza

Sradicato dal vento di un motore,
Dal ventre della casa, dall’amore,
Come al suono di un gong.
Erano ambrosia da Dei
Il dolce fluire quotidiano
E il tocco amato della mano,
Sfiorati e mai miei.
Ora son ricordi e, come film,
Son riposti nel sacello di una teca
Dove realtà e sogni girano alla cieca
Mescolati dal vortice di un jet.