Login

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Poesia di Domenico Marras
Carissimi coetanei

Carissimi miei coetanei defunti,

iniziate pure i preparativi

per l'accoglienza, perché quanto prima

arrivo (sto aspettando solamente

che arrivi in cimitero il penultimo,

perché non voglio che alla festa manchi

il mio carissimo amico, e compare

di fogarone, Giovanni Andrea Biddau).

Vengo anche se mia figlia Maria Paola,

mio medico, le pensa sempre tutte

per tenermi in vita e in buona salute,

nonostante i novanta oltrepassati.

E cercate pure, mi raccomando,

di coinvolgere tutto il cimitero,

l'intero villaggio dei morti, perché

io, decano della gloriosa classe

del millenovecentoventinove,

primo a nascere ed ultimo a morire,

voglio che la festa sia molto bella,

bella come le belle feste nostre:

La Pazienza, Paulis e Sant'Antonio.

  Leggi le più belle Poesie di Domenico Marras

Commenti

Potrebbero interessarti