Login

https://www.poesie.reportonline.it/poesie-di-antonio-basili/poesia-di-tony-basili-ver-sacrum-dei-sabini.html
Accedi
  • Registrati
  • /lost-user-name.htmlNome utente dimenticato?/password-dimenticata.htmlPassword dimenticata?aHR0cHM6Ly93d3cucG9lc2llLnJlcG9ydG9ubGluZS5pdC9wb2VzaWUtZGktYW50b25pby1iYXNpbGkvcG9lc2lhLWRpLXRvbnktYmFzaWxpLXZlci1zYWNydW0tZGVpLXNhYmluaS5odG1s
    it-IT
    Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
     

    rocce
    Poesia di Tony Basili 
    Ver Sacrum dei Sabini

    5)Ver Sacrum dei Sabini X

    Dovresti lasciar tutto e venir co me

    Sul passo degli antichi avi sabini

    Sulle cui tracce ogni mattin mi reco

    Tra la falasca del monte e tanti spini.

    Sopra questi Elci s’apre l’orizzonte

    Che videro un dì i nostri avi primi

    che giungendo dai vicini monti

    Scesero in basso nei bei piani opimi.

    Si vedea in fondo una gran montagna

    Sorgente dal piano come un fuso

    e compreser che quest’era una cuccagna

    ove stare d’inverno non più al chiuso

    Posero il campo accanto ad un torrente

    E fecero il fuoco che gli prestòVacuna

    E accolse la loro Cures molta gente

    Poi col Ver sacrum divenne una tribuna.

    5- 13.1.16





    Commenti

    Potrebbero interessarti