Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Poesia di Tony Basili 
La borragine


Le foglie di verde argentato

si reclinano nel cespo fluente,

sono schive, non di giallo o di rosso

e chi passa non le nota per niente.

Così per un cespuglio da nulla

che mai avevo visto sì bello

mi nacque un improvviso stupore

che m’ispira or questo, ora quello.

E la borragine che sta lì discosta

ogni volta che le passo davanti

mi confida coi suoi capolini

cose sempre più che mai deliranti.

E ti dico chiaro, ora che ti vedo,

mai credo, come prima di adesso

vorrei riempissi il mio orto

che mi stessi vicina più spesso.

Che la gente in città non ti guarda

è intenta senza tregua a ciarlare;

il tuo blu come uno zaffiro splende,

e sei bella come il cielo ed il mare.

20 Maggio 03